TARI - COMUNE DI CASTIGLIONE DELLE STIVIERE (MN)

TARI - COMUNE DI CASTIGLIONE DELLE STIVIERE (MN)

TASSA SUI RIFIUTI (TA.RI.)

 

FINALITA' DELLA TASSA

Il tributo è destinato alla copertura dei costi relativi al servizio di gestone dei rifiuti urbani e dei rifiuti assimilati avviati allo smaltimento, in sostituzione dei precedenti prelievi (Tariffa di Igiene Ambientale - TIA/Tariffa Rifiuti e Servizi Indivisibili - TARES) in vigore negli anni precedenti.

 

QUALI SOGGETTI INTERESSA E QUALI IMMOBILI RIGUARDA

Chiunque possegga o detenga a qualsiasi titolo locali o aree scoperte, a qualsiasi uso adibiti, suscettibili di produrre rifiuti urbani e assimilati, ad esclusione delle aree scoperte pertinenziali o accessorie di locali tassabili di civili abitazioni,  di aree scoperte pertinenziali o accessorie di locali tassabili di utenze non domestiche non operative e le aree comuni condominiali di cui all'art.1117 C.C.

 

COME SI DETERMINA IL TRIBUTO

Con Regolamento TARI  il Comune stabilisce i criteri di determinazione delle tariffe, la classificazione delle categorie di attività, la disciplina delle riduzioni tariffarie e delle riduzioni ed esenzioni. Con delibera di Consiglio Comunale  n. 124 del 21/12/2018 è stato approvato il piano finanziario del servizio di gestione dei rifiuti urbani e le conseguenti tariffe della tassa sui rifiuti (TARI)per l'anno 2019 garantendo la copertura di tutti i costi afferenti al servizio di gestione dei rifiuti. Il tributo viene determinato sulla base della superficie calpestabile. L'art.1 comma 647 della L.147/2013 tuttavia prevedeva che dopo l'allineamento dei dati catastali relativi alle unità immobiliari a destinazione ordinaria e i dati riguardanti la toponomastica e la numerazione civica interna ed esterna di ciascun comune, la superficie assoggettabile ai fini TARI sarà pari all'80% di quella catastale. A tal fine l'Agenzia delle Entrate ha reso disponibile la superficie catastale nelle visure delle unità immobiliari appartenenti alle categorie dei gruppi A, B e C. Per consultare la  visura catastale dei propri immobili, al fine di verificare oltre la rendita catastale anche la superficie, è possibile collegarsi al link dell'Agenzia delle Entrate predisposto alla Home dei tributi locali .

Puoi scaricare il Regolamento del servizio di Igiene Urbana , dove trovare tutte le informazioni inerenti il servizio ed il Calendario per l'anno 2019 per la raccolta Porta a Porta.

 

 

QUANDO E COME SI VERSA

La TARI per l'anno 2019 si versa in due rate: il pagamento della prima rata deve avvenire entro il 30/4/2019, utilizzando il modello F24 trasmesso a casa del Comune (con codice tributo "3944" per la TARI, e codice "0102" nel campo "rateazione/mese rif" per la PRIMA RATA). Qualora lo stesso venga recapitato dal servizio postale oltre il 15/4/2019 la prima rata potrà essere versata entro 15 giorni dal ricevimento dell'avviso stesso.

La seconda rata dovrà essere pagata entro il 31/10/2019 mediante il secondo modello F24 trasmesso contestualmente al primo (con codice tributo "3944" per la TARI, e codice "0202"  nel campo "rateazione/mese rif" per la SECONDA RATA). I titolari di partita IVA hanno l'obbligo di versare la TARI esclusivamente in via telematica. Gli altri contribuenti possono pagare l'F24 presso qualsiasi banca, ufficio postale o ricevitoria abilitata.

 

 NOVITA': anche quest'anno agli utenti che restituiranno entrambi i modelli ( modello per la raccolta dati catastali, numero cellulare ed e-mail e di autorizzazione alla postalizzazione informatica, e modello RID per l'autorizzazione all'addebito) allegati all'avviso di pagamento TARI 2019, debitamente compilati e sottoscritti, verrà riconosciuta una riduzione della tariffa annuale  dall'anno 2020. Per coloro che hanno già presentato uno o entrambi i modelli nel corso del 2016, 2017 o del 2018, la riduzione continuerà ad applicarsi anche per il 2019: per l'autorizzazione alla postalizzazione informatica la riduzione sarà pari a € 2,00 mentre per l'autorizzazione alla postalizzazione informatica e all'addebito bancario la riduzione sarà di € 4,00.

Per utilizzare i modelli editabili, clicca qui:

modello per la raccolta dati catastali, numero cellulare ed e-mail e di autorizzazione alla postalizzazione informatica

modello RID per l'autorizzazione all'addebito

 

TRIBUTO PROVINCIALE

E' fatta salva l'applicazione del tributo provinciale per l'ambiente di cui all'art.19 del DLgs n.504/92. Il tributo provinciale commisurato alla superficie dei locali ed aree assoggettabili a imposizione, è applicato nella misura percentuale dalla provincia sull'importo della TARI.

 

QUANDO E COME SI EFFETTUA LA DICHIARAZIONE

La dichiarazione va presentata entro 90 giorni dal verificarsi del fatto che ne determina l'obbligo, utilizzando gli appositi moduli messi gratuitamente a disposizione degli interessati. La dichiarazione ha effetto anche per gli anni successivi semprechè non si verifichino modificazioni dei dati dichiarati da cui consegua un diverso ammontare del tributo. Ai fini della dichiarazione TARI restano ferme le superfici diciarate o accertate ai fini della TIA/TARES degli anni precedenti. La variazione del numero dei componenti della famiglia per le utenze domestiche non va dichiarata in quanto l'ufficio tributi del  Comune acquisirà i dati direttamente dall'anagrafe comunale.

Clicca qui per il modello di denuncia di iscrizione o variazione da utilizzare per le utenze domestiche  e per quelle non domestiche , e per la denuncia di cancellazione delle utenze domestiche  e non domestiche . In caso le utenze non domestiche producano rifiuti speciali non assimilati agli urbani, devono utilizzare apposito modello  per le denunce di iscrizione, variazione o cancellazione.  

 

RIDUZIONI PER IL RECUPERO DI RIFIUTI

Alle UTENZE DOMESTICHE E NON DOMESTICHE (Attività agricole e vivaistiche) che abbiano avviato il compostaggio aerobico dei propri scarti organici ai fini dell'utilizzo in sito del materiale prodotto si applica una riduzione del 30% della parte variabile della tariffa. La riduzione è subordinata alla presentazione di apposita istanza , corredata dalla documentazione attestante l'eventuale acquisto dell'apposito contenitore, e l'attivazione del compostaggio in modo continuativo nell'anno di riferimento. L'istanza deve essere rinnovata ogni tre anni.

Alle UTENZE NON DOMESTICHE che dimostrano di avere avviato al riciclo direttamente o tramite soggetti autorizzati, rifiuti assimilati agli urbani, compete una riduzione della tariffa variabile proporzionale alla quantità di rifiuti avviati al riciclo. A tal fine i contribuenti interessati sono tenuti a presentare apposita istanza  entro il 31 gennaio di ogni anno nella quale dichiarano la tipologia di rifiuto che  intendono avviare al riciclo direttamente o tramite soggetti autorizzati, i dati del soggetto che procederà all'attività di riciclo, e la  stima preventiva della quantità di rifiuti da conferire. L'istanza tardiva dà diritto alla riduzione dal mese seguente la presentazione della stessa. Entro il 31 gennaio  dell'anno successivo il contribuente sarà tenuto a presentare apposita autodichiarazione delle tipologie e delle quantità effettivamente avviate al riciclo e dei soggetti ai quali sono stati conferiti i rifiuti.

Per la disciplina delle riduzioni in oggetto, si rinvia all'art.24 del Regolamento Comunale TARI

 

RIDUZIONE PER CESSIONE DI ECCEDENZE ALIMENTARI

Alle UTENZE NON DOMESTICHE che producono o distribuiscono beni alimentari e che, a titolo gratuito, cedono eccedenze alimentari ai fini della distribuzione diretta o indiretta a soggetti bisognosi ovvero per l'alimentazione animale si applica una riduzione della tariffa variabile non superiore al 30%, ai sensi dell'art.24 bis del Regolamento Tari .  I contribuenti interessati devono presentare apposita istanza  entro il 31 gennaio di ogni anno con la quale dichiarano i soggetti ai quali si intendono conferire le eccedenze alimentari e le quantità stimate. L'istanza tardiva dà diritto alla riduzione dal mese seguente la presentazione della stessa.  

Entro il 31 gennaio  dell'anno successivo il contribuente sarà tenuto a presentare apposita autodichiarazione delle tipologie e delle quantità effettivamente cedute, e dei soggetti ai quali sono state conferite.

 

ULTERIORI INFORMAZIONI

Per qualsiasi richiesta di informazioni o chiarimenti è possibile rivolgersi all'Ufficio Tributi presso la sede comunale di Via Cesare Battisti n.4, nei giorni: dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 13.00, ed il Lunedì pomeriggio dalle 15.00 alle 18.00.  E' possibile anche contattare telefonicamente l'ufficio al numero 0376 679320-229-258-236 oppure via mail all'indrizzo tributi@comune.castiglione.mn.it

 

Le utenze domestiche  e le utenze non domestiche  possono presentare istanza di rateizzazione ai sensi dell'art.31 del Regolamento Tari con apposita istanza.

Possono altresì presentare domanda  di rimborso o di compensazione, qualora ne ricorrano le circostanze.

 

E' possibile ricevere comunicazioni e sms, comunicando il proprio indirizzo di posta elettronica ed il proprio numero di cellulare mediante la modulistica  messa a disposizione dall'Ufficio Tributi del Comune. 

 

Il funzionario responsabile TARI è la Dott.ssa Cristina Tebaldini, individuata con atto di Giunta Comunale n.59 del 12/03/2018 .

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

-